Trump avvelena i pozzi con l'aiuto di Pompeo: "Le Alture del Golan sono israeliane"

Mike Pompeo si è recato in Israele dove ha fatto questa dichiarazione, diventando il primo segretario di stato americano a visitare la regione delle Alture del Golan al confine con la Siria

Mike Pompeo

Mike Pompeo

globalist 19 novembre 2020
mentre in patria Trump sta tentando l'impossibile, ossia ribaltare il risultato delle elezioni che lo hanno visto perdente, all'estero la sua strategia è sempre più chiara: avvelenare i pozzi e creare tensioni per rendere difficile l'insediamento di Biden. 
Sembra esserci questo dietro la presenza di Mike Pompeo in Israele: il segretario di Stato è il primo a visitare la regione delle Alture del Golan al confine tra Israele e Siria, mentre poche ore prima è stato il primo a visitare un insediamento in Cisgiordania: "Le Alture del Golan fanno parte di Israele" ha affermato Pompeo, una presa di posizione non da poco dato che quelle alture sono territorio conteso con la Siria, territorio occupato da Israele e non riconosciuto a livello internazionale. 
"Non si può stare qui a fissare cosa c'è oltre il confine e negare la cosa centrale che il presidente Donald Trump ha riconosciuto. Questa è una parte di Israele", ha detto Pompeo, citato dai media israeliani. Durante la sua visita, il segretario di Stato ha anche criticato chi esorta Israele a cedere le Alture del Golan alla Siria, sottolineando che questi appelli arrivano dai "salotti europei e dalle istituzioni elitarie in America".
"Immaginate con (il presidente siriano Bashar, ndr) al-Assad al controllo di questo posto, il rischio di danni per l'Occidente ed Israele", ha aggiunto Pompeo.
"Avevo detto al premier" israeliano Benjamin Netanyahu "che volevo tanto venire qui durante questo viaggio per dire al mondo che noi", Stati Uniti e Israele, "abbiamo ragione", ha detto Pompeo al ministro degli Esteri israeliano, Gabi Ashkenazi.
E il capo della diplomazia israeliana ha subito aggiunto: "Penso che, quando si è qui, non ci sia bisogno di spiegare quale sia l'importanza strategica delle Alture del Golan".