Non solo Covid, il premier Johnson: "Prepariamoci al No Deal dal 1° gennaio"

Ora, però, ”è il momento per le nostre imprese di prepararsi” visto che i Paesi Ue “si sono rifiutati di negoziare” e vogliono “controllare il Regno Unito in un modo inaccettabile per uno stato sovrano”.

Brexit

Brexit

globalist 16 ottobre 2020

“Dobbiamo prepararci al No Deal a partire dal 1° gennaio”. Così il premier britannico Boris Johnson ha commentato i negoziati in corso con l’Unione Europea, in seguito alla posizione dei 27 emersa al termine del Consiglio Ue. 

“A meno che non ci sia un cambiamento fondamentale di approccio”, ha detto il premier lasciando aperto uno spiraglio, “procederemo con la soluzione su modello australiano”, basata cioè sulle regole del Wto. Ora, però, ”è il momento per le nostre imprese di prepararsi” visto che i Paesi Ue “si sono rifiutati di negoziare” e vogliono “controllare il Regno Unito in un modo inaccettabile per uno stato sovrano”.