Rapporto da allarme rosso su Ungheria e Polonia alla Commissione Ue: "Democrazie malate"

La commissaria Vera Jourova ha definito il governo di Viktor Orban 'una macchina sforna fake news per propaganda'

Viktor Orbán

Viktor Orbán

globalist 30 settembre 2020
Nel rapporto presentato a Bruxelles dalla commissaria per i media e i diritti umani Vera Jourová, l'Ungheria viene definita una 'democrazia malata' e il governo di Viktor Orban come 'una macchina sforna fake news di propaganda'. Jourova non ha parole gentili nemmeno per la Polonia e segnala che in entrambi gli stati il potere del governo sugli altri organi dello stato sta diventando troppo potente. 
Sia Varsavia che Budapest hanno risposto accusando la Commissione. Il governo polacco, tramite la ministra Judit Varga, ha parlato di 'doppio standard europeo', mentre ieri il premier ungherese Viktor Orban aveva chiesto le dimissioni della commissaria. Ma Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, ha sottoscritto ogni parola del rapporto.