Repressione senza fine in Bielorussia:arrestate altre 200 persone che protestavano

La conferma dalla portavoce del ministero dell'Interno Olga Tchémodanova. Quasi 150 manifestanti erano già stati arrestati sabato.

Il presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko

Il presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko

globalist 27 settembre 2020

Repressione senza fine da parte di un tiranno che sente di avere le spalle militarmente coperte da Putin.


Circa duecento persone sono state arrestate in Bielorussia durante le proteste che hanno coinvolto decine di migliaia di persone contro il presidente Alexander Lukashenko, la cui rielezione è stata contestata.


"Circa 200" persone sono state arrestate, ha detto all'Afp la portavoce del ministero dell'Interno Olga Tchémodanova. Quasi 150 manifestanti erano già stati arrestati sabato.