L’annuncio di Boris Johnson: “Temo che la seconda ondata Covid sia inevitabile”

Il primo ministro britannico: “La stiamo vedendo in Francia, Spagna, attraverso l'Europa. Temo sia assolutamente inevitabile che la vedremo in questo paese“.

Boris Johnson

Boris Johnson

globalist 18 settembre 2020
Per essere clinicamente morto di danni ne sta facendo.
Boris Johsnon avverte che la seconda ondata dell'epidemia di coronavirus sta arrivando in Gran Bretagna. "La stiamo vedendo in Francia, Spagna, attraverso l'Europa. Temo sia assolutamente inevitabile che la vedremo in questo paese", ha detto il premier britannico citato dai media durante una visita nell'Oxfordshire.
Johnson ha spiegato che il suo governo sta valutando se "andare oltre" le restrizioni imposte questa settimana, sottolineando tuttavia di non voler un nuovo lockdown. "E' l'ultima cosa che vogliamo", vogliamo mantenere aperte le scuole, l'economia, ha spiegato.
Questa settimana sono state imposte misure restrittive differenziate per diverse parti del paese, che coinvolgono 13,5 milioni di persone. Da lunedì è inoltre ovunque in vigore la regola del sei che vieta riunioni di più di sei persone all'interno e all'esterno, con l'eccezione di scuole e uffici. Johnson ha invitato tutti a rispettare le nuove disposizioni, così come le regole base di distanza sociale e igiene delle mani.