Con 195mila morti, Trump torna a fare comizi al chiuso e senza mascherina

Succede in Nevada, dove Trump ha dichiarato: "Abbiamo fatto un lavoro incredibile, abbiamo ottenuto il riconoscimento per il lavoro che abbiamo fatto"

Trump

Trump

globalist 14 settembre 2020
Donald Trump torna a fregarsene del Covid che sta falcidiando gli Stati Uniti: in Nevada il presidente Trump ha tenuto un comizio in una sala chiusa, attirandosi le critiche delle autorità locali che ritengono la riunione sanzionabile per aver violato le norme per il contenimento del coronavirus. Il pubblico era seduto senza distanziamento e molti non indossavano neanche la mascherina.
Le autorità di Henderson sostengono che l'incontro doveva essere vietato: "La città di Henderson ha fatto pervenire una lettera formale e un avvertimento verbale agli organizzatori spiegando che l'evento, come era in programma, violava direttamente le direttive d'emergenza legate al Covid-19", ha dichiarato la portavoce dell'amministrazione, Kathleen Richards, in una nota.
Trump nel comizio nella periferia di Las Vegas, ha incensato il lavoro della sua amministrazione nella gestione della pandemia: "Abbiamo fatto un lavoro incredibile, abbiamo ottenuto il riconoscimento per il lavoro che abbiamo fatto" e "abbiamo salvato milioni di vite". Gli Stati Uniti contano oltre sei milioni di casi e più di 195mila morti.
Il governatore dello stato del Nevada Steve Sisolak ha scritto su Twitter che "il presidente Trump ha agito senza pensare e in modo egoista mettendo innumerevoli vite a rischio in Nevada".