Otto donne nominate giudici della Corte Suprema del Kuwait, è la prima volta nella storia

Si tratta di un risultato importante, se pensiamo che il diritto di voto così come il diritto di candidarsi alle elezioni è stato concesso alle kuwaitiane nel 2005.

Kuwait

Kuwait

globalist 3 settembre 2020
Per la prima volta nella storia del Kuwait, 8 donne sono state nominate oggi giudici della Corte Suprema, in seguito a una lunga battaglia per permettere alle donne di esercitare questa professione. 
Si tratta di un risultato importante, se pensiamo che il diritto di voto così come il diritto di candidarsi alle elezioni è stato concesso alle kuwaitiane nel 2005. Nello stesso anno, Massuma al-Mubarak è stata la prima donna nominata ministro e quattro anni dopo delle donne sono state elette per la prima volta in assoluto in Parlamento.
Il loro operato sarà valutato dopo un certo periodo di tempo, secondo Yussef al-Matawa, presidente del Consiglio superiore della magistratura e della Corte di cassazione, che non ha specificato la durata di questo periodo.
Lulwa Saleh al-Mulla, che dirige l'Associazione Culturale e Sociale delle Donne, ha detto all'Afp che la sua organizzazione ha lottato a lungo affinché le donne potessero esercitare la carica di giudice in Kuwait.
"Queste nomine sono commoventi e crediamo che stiamo progredendo per raggiungere il livello dei Paesi avanzati", ha aggiunto.