Israele, la polizia reprime le proteste contro Netanyahu: 12 arresti

Alla manifestazione di ieri sera hanno preso parte oltre 10mila persone. I manifestanti accusano il premier di avere allentato troppo presto le misure restrittive.

Proteste contro Netanyahu

Proteste contro Netanyahu

globalist 2 agosto 2020
La manifestazione di protesta organizzata a Gerusalemme davanti l'abitazione di Benjamin Netanyahu si è conclusa con 12 arresti effettuati all'alba dalla polizia. Alcuni manifestanti hanno lamentato un uso eccessivo della forza da parte degli agenti. Le proteste settimanali contro le misure adottate dal governo israeliano per fronteggiare la pandemia sono ormai un appuntamento fisso del sabato, a partire dal tramonto.
Alla manifestazione di ieri sera hanno preso parte oltre 10mila persone. I manifestanti accusano il premier di avere allentato troppo presto le misure restrittive, causando così una seconda ondata di contagi alla quale il governo sta rispondendo con scarsa preparazione.
A causa della pandemia, la disoccupazione in Israele ha superato la soglia del 20 per cento. Alle proteste per il pessimo stato dell'economia si aggiungono quelle di natura politica, da parte di chi chiede le dimissioni di Netanyahu per le presunte vicende di corruzione che lo vedono coinvolto.