Salvini tenta di cambiare le carte: "Orbán è dalla parte dell'Italia, Conte no"

Salvini tralascia il fatto che Orban ha sistematicamente votato contro tutte le proposte che avrebbero favorito l'Italia in Europa. 

Salvini e Orban

Salvini e Orban

globalist 19 luglio 2020
Matteo Salvini ha fatto sapere di avcer ricevuto un sms dal premier ungherese Orban e ha dichiarato che "Orban è con l'Italia, gli amici di Conte e del Pd no". Salvini ricorda poi come "il primo ministro dei Paesi Bassi Mark Rutte è del partito popolare per la libertà e la democrazia che in Europa è nel Partito dell'Alleanza dei Liberali e dei Democratici per l'Europa (Alde) di cui fa parte +Europa, a cui voleva aderire anche il Movimento 5 Stelle nel 2017 e che è apprezzato sia da Romano Prodi che da Mario Monti".
Certo, tralascia di ricordare che l'alleato olandese della Lega, Geert Wilders, capo del Partito per la libertà sovranista, è quello che ha scritto il cartello 'Non un centesimo all'Italia'. In Olanda, la linea sovranista è contraria all'Italia, ma a Salvini come sempre piace raccontare solo i pezzi di realtà che convengono a lui. Come anche il fatto che Orban ha sistematicamente votato contro tutte le proposte che avrebbero favorito l'Italia in Europa.