Rhode Island potrebbe cambiare nome: "Va epurata la parte razzista"

Questo passaggio però dovrà essere ratificato da un referendum popolare, che dovrebbe avere luogo a novembre.

Gina Raimondo

Gina Raimondo

globalist 25 giugno 2020
Ad annunciarlo è la governatrice democratica dello Stato Usa del Rhode Island, Gina Raimondo, situato sulla costa est del Paese. La politica ha appena deciso di modificare il nome dell’entità federata, al fine di rimuovere dalla denominazione incriminata ogni legame con il passato schiavista e razzista.

La modifica avviene successivamente alle proteste internazionali in ricordo di George Floyd e delle minoranze etniche oppresse dai bianchi, nonché su impulso di una petizione, lanciata su Change.org, proprio per il cambio di nome del Rhode Island e che ha raccolto nelle ultime due settimane oltre 7.250 firme.


Verrà dunque riscritta la denominazione dello Stato che ha finora campeggiato sui documenti governativi, sostituendo lo storico nome schiavista “Rhode Island e Providence Plantation” con le sole parole “Rhode Island”.