Proteste per la morte di George Floyd: un agente ucciso e un altro ferito a Oakland

Almeno 7500 persone hanno partecipato alle proteste la notte scorsa, durante le quali ci sono stati atti di vandalismo, furti in negozi, incendi ed aggressioni ai poliziotti.

Proteste per la morte di George Floyd a Oakland

Proteste per la morte di George Floyd a Oakland

globalist 30 maggio 2020

Nella città la situazione è fuori controllo e si parla di saccheggi e devastazioni. Purtroppo un agente preposto alla sicurezza degli edifici federali è rimasto ucciso da colpi esplosi durante le proteste per la morte di George Floyd la notte scorsa ad Oakland in California.


Lo ha reso noto la polizia della città californiana, precisando che un secondo agente dei Federal Protective Service è rimasto ferito, secondo quanto riporta la Cnn.


I due agenti erano di servizio di fronte l'edificio federale nel centro di Oakland quando "sono stati colpiti da colpi di arma da fuoco, purtroppo uno di loro è morto a causa della ferite riportate", ha dichiarato la polizia locale.


Almeno 7500 persone hanno partecipato alle proteste la notte scorsa, durante le quali, rende noto ancora la polizia, ci sono stati atti di vandalismo, furti in negozi, incendi ed aggressioni ai poliziotti.


Ci sono stati molti arresti.