New York, il giorno peggiore: 731 morti in un giorno per Covid-19

Nello Stato i decessi sono adesso 5.489: il virus ha fatto moilto più morti della strage dell'11 settembre 2001

Coronavirus

Coronavirus

globalist 7 aprile 2020

Un disastro con un numero di morti che ha superato la grande strage dell’11 settembre 2001.

Lo Stato di New York, negli Stati Uniti, ha registrato la giornata peggiore, in termini di morti, dall'inizio dell'emergenza coronavirus. Nelle ultime 24 ore, sono morte 731 persone, secondo i dati comunicati dal governatore Andrew Cuomo in conferenza stampa, per un totale di 5.489. "È il maggior aumento giornaliero" ha sottolineato, aggiungendo che i casi confermati di coronavirus sono 138.836.
Il governatore ha reso noto che la nave militare Usns Comfort, attraccata a New York City, comincerà ad accogliere i pazienti affetti dalla Covid-19; inizialmente, alla nave era stato affidato il compito di occuparsi degli altri malati, in modo da liberare spazio negli ospedali cittadini per le persone contagiate dal nuovo coronavirus.


Ieri, Cuomo aveva chiesto al presidente Donald Trump di poter usare la nave della Marina per i contagiati dal coronavirus.
"Voglio ringraziare il presidente per aver agito così velocemente" ha detto Cuomo. La nave, che ha normalmente spazio per mille posti letto, ne avrà 500 per questa emergenza, visto che i pazienti malati di Covid-19 hanno bisogno di più spazio per il trattamento e le attrezzature, ha spiegato il governatore.