La compagna di Boris Johnson incinta e a casa con i sintomi del coronavirus

Carrie Symonds ha passato l'intera settimana a letto. E' preoccupata ma si sente in via di guarigione. Non si è sottoposta al test e non è stata ricoverata.

Boris Johnson e Carrie Symonds

Boris Johnson e Carrie Symonds

globalist 4 aprile 2020

Bojo ha sottovalutato a lungo il coronavirus e poi è stato contagiato lui e, quel che è peggio, è rimasta contagiata anche la compagna che è in attesa di un bambino.

Carrie Symonds, compagna del premier Boris Johnson, ha trascorso "la passata settimana" a letto con i "principali sintomi del coronavirus".
Lo ha riferito lei stessa in un tweet, spiegando che non c'è stato bisogno di sottoporsi al test e che, "dopo sette giorni di riposo, mi sento più forte e in via di guarigione".
La Symonds è incinta e in un successivo tweet ha affermato che soffire dei sintomi del Covid-19 durante una gravidanza è "ovviamente preoccupante".


Il premier Johnson è ancora in autoisolamento, dopo essere risultato positivo al coronavirus.