Il principe William vuole pilotare l’Air Ambulance: per rendersi utile contro il coronavirus

Il duca di Cambridge è invece costretto allo smart-working

I principi William e Kate

I principi William e Kate

globalist 31 marzo 2020
La Gran Bretagna è in lockdown, ma il lavoro dei reali prosegue. Niente incontri ufficiali programmati, ma solo riunioni da remoto. Il principe William e Kate Middleton sono in smart-working e postano gli scatti alla scrivania. Per la loro permanenza forzata in casa hanno scelto la tenuta di campagna in Norfolk, ma il duca di Cambridge vorrebbe tornare a guidare l’elicottero del soccorso sanitario per dare il suo aiuto in questa emergenza.
Il principe William vorrebbe tornare al servizio sanitario nazionale come pilota di ambulanza aerea per fare la sua parte nella lotta contro il coronavirus. Questo il desiderio espresso dal duca di Cambridge, che ha volato per due anni con l'East Anglian Air Ambulance fino al 2017. Una fonte ha detto al Sun che il principe era davvero intenzionato a rendersi utile ma in questo momento il suo ruolo nella casa reale lo tiene lontano da questo incarico. E così per ora, dare il proprio contributo significa stare in isolamento sociale.
Isolamento sì, ma sempre pronti a fare la loro parte. La duchessa di Cambridge in tailleur e perfettamente pettinata comunica al telefono, il marito nella stanza vintage con camino sullo sfondo e una moderna stampante in bella vista si divide tra pc e telefono.
Le immagini dei duchi alla scrivania sono rarissime e per questo i giornali inglesi hanno passato in rassegna ogni singolo elemento. L'Express ha individuato esattamente quali sono i libri che si vedono nello scatto di Kate Middleton: A Christmas Carol, Ragione e sentimento, Il ritratto di Dorian Gray, l'Odissea. Sono dei classici che dimostrano la passione della duchessa per la lettura. Tutta la famiglia adora i libri e anche i principini George e Charlotte, a casa da scuola, si dedicano alla lettura.
Nella tenuta di Norfolk i bambini possono correre nel giardino e giocare nel parchetto, usare il campo da tennis e la piscina (appena il tempo lo permetterà), dopo ovviamente le lezioni di scuola a distanza. Intanto mamma e papà si occupano di lavoro tra riunioni da remoto e telefonate.