La Cina ci è vicina e ci aiuta: se lo ricordino chi invocava topi vivi o li insultava in strada

Mentre Christine Lagarde ha fatto perdere all'Europa 825 miliardi in una giornata, da Shangai è atterrato un aereo pieno di macchinari sanitari e un team di medici per aiutarci contro il Coronavirus

La Cina manda aiuti all'Italia

La Cina manda aiuti all'Italia

Daniela Amenta 13 marzo 2020
Solo ieri con 11 parole, esattamente 11 ("Non siamo qui per ridurre gli spread, non è compito nostro") Christine Lagarde alla guida della Bce ha fatto perdere all'Europa 825 miliardi in una giornata.
Sempre ieri, in serata, all'aeroporto di Fiumicino è atterrato un Airbus A-350 della China Eastern proveniente da Shanghai. A bordo 9 medici e 31 tonnellate di dispositivi per combattere il Coronavirus: 9 bancali con ventilatori, materiali respiratori, elettrocardiografi, decine di migliaia di mascherine e altri dispositivi sanitari inviati dalla Croce Rossa cinese a quella italiana.
In base a quello che scrive Il Foglio è materiale che abbiamo comprato ma non era detto che finisse qui, da noi, nel nostro Paese che ieri per il mondo era pizza e mandolino, oggi uno Stivale di untori.
La Cina in questo momento ci è più vicina dell'Europa. Se lo ricordino quelli che hanno insultato la Repubblica Popolare invocando pranzi con topi vivi, hanno picchiato persone con gli occhi a mandorla (perfino due poveri e malcapitati filippini), hanno minacciato ristoratori e commercianti che con maggiore senso di responsabilità di noi hanno tirato giù le serrande da tempo.
Grazie 谢谢