Paura degli italiani: dopo la Thailandia anche la Malesia respinge la Costa Fortuna

Le autorità malesi non hanno concesso lo sbarco anche se nessuno sta male. Ora la nave si sta dirigendo verso Singapore

La Costa Fortuna

La Costa Fortuna

globalist 7 marzo 2020
Una peregrinazione che ricorda quanto sia brutto essere respinti: anche la Malesia ha negato l'attracco alla nave Costa Fortuna. Lo rende noto la stessa compagnia sottolineando che «a causa delle restrizioni imposte nelle ultime ore dal Governo della Malesia all'arrivo di viaggiatori di nazionalità italiana, la Costa Fortuna non è stata autorizzata a entrare nel porto di Penang come da itinerario programmato». La nave, dice ancora la Costa, sta facendo ora rotta verso Singapore.
Già nella giornata di ieri le autorità thailandesi avevano negato alla nave di attraccare a Phuket e così la Costa Fortuna aveva proseguito per la tappa successiva, appunto la Malesia. Che però non ha concesso l'autorizzazione allo sbarco.
«La situazione sanitaria a bordo - precisa Costa in una nota - non presenta alcuna criticità e non ci sono casi sospetti fra gli ospiti italiani o di altre nazionalità. Costa Crociere è ovviamente rammaricata per questa decisione inattesa che richiede una ulteriore modifica all'itinerario della nave». La società sottolinea infine come «in uno scenario in continua evoluzione, la tutela della salute e della sicurezza dei propri ospiti è una priorità assoluta».