Strage di Hanau, Angela Merkel parla chiaro: "L'attentatore mosso dal razzismo dell'estrema destra"

"Profonda solidarietà alle famiglie colpite, che sono in lutto per i loro morti", ha dichiarato in un tweet Steffen Seibert auspicando una "rapida" guarigione dei feriti.

Angela Merkel

Angela Merkel

globalist 20 febbraio 2020
Angela Merkel è stata chiara: "Il responsabile dell'attentato di Hanau ha agito per motivazioni estrema destra e razziste, per odio nei confronti di persone di origine diversa, o di altra fede, o di altro aspetto". 
"È ancora troppo presto per dare una valutazione finale dei fatti ma ogni cosa verrà intrapresa per ricostruire precisamente il movente di quanto accaduto" ha detto la Cancelliera tedesca, che ha anche reso noto di essere stata tenuta al corrente dell'evoluzione dei fatti fin dalle prime ore di oggi e ha reso noto di aver parlato con il ministro dell'Interno federale, Horst Seehofer, con quello della Giustizia, Lambrecht, con il premier dell'Assia Bouffier e con il sindaco di Hanau, Kaminsky. "Ho anche avuto occasione di parlare con il presidente federale Frank-Walter Steinmaier", ha aggiunto. La cancelliera ha quindi assicurato che anche durante il vertice europeo straordinario che inizia oggi si terrà informata sugli sviluppi e sulle condizioni dei feriti. Merkel ha fatto le proprie condoglianze ed espresso vicinanza e partecipazione al dolore delle famiglie delle persone uccise. Ai feriti ha augurato di "superare le conseguenze non solo fisiche, ma anche quelle psicologiche".
"Stamattina i pensieri vanno agli abitanti di Hanau, nel cuore della quale è stato commesso questo terribile crimine" ha scritto poi su Twitter il portavoce della cancelliera.
"Profonda solidarietà alle famiglie colpite, che sono in lutto per i loro morti", ha dichiarato in un tweet Steffen Seibert, capo dell'ufficio stampa e informazioni del governo federale tedesco e portavoce del governo tedesco, auspicando una "rapida" guarigione dei feriti.
La reazione della Turchia.
"Il razzismo è un cancro comune. Ci aspettiamo che le autorità tedesche facciano piena luce su questa vicenda". Lo ha dichiarato il portavoce della presidenza turca, Ibrahim Kalin.
Secondo la 'Bild', il presunto autore della strage avrebbe lasciato una lettere e un video nel quale fornisce le motivazioni del suo gesto. Nella lettera, il killer parlerebbe tra l'altro della necessità di uccidere gli immigrati che non possono essere espulsi dalla Germania con altri mezzi.