La Grecia elegge la sua prima donna Presidentessa della Repubblica

Katerina Sakellaropoulou è stata eletta con 261 voti su 300. Il primo ministro Mitsotakis: "La Grecia discrimina ancora le donne, l'elezione è un segnale positivo"

Katerina Sakellaropoulou

Katerina Sakellaropoulou

globalist 22 gennaio 2020

Per la prima volta nella storia una donna è stata eletta Presidentessa della Repubblica Greca: si tratta di Katerina Sakellaropoulou, una ex giudice e presidente del Consiglio di Stato. E anche in quel caso aveva stabilito un primato in quanto prima donna a ricoprire quell'incarico. 

Sakellaropoulou è stata eletta con 261 voti su 300, gran parte provenienti dal partito di centro-destra Nuova Democrazia. Tuttavia, alcuni voti sono arrivati anche dal centro-sinistra di KINAL e di Syriza, il partito dell'ex primo ministro Tsipras. 
La notizia è stata così commentata dal primo ministro Mitsotakis: "La Grecia non deve nascondersi. La nostra società è ancora segnata da una discriminazione nei confronti delle donne. La nomina di una presidente della Repubblica è un cambiamento, è partire dall'alto".