Per il guerrafondaio Trump gli ambientalisti sono 'profeti dell'Apocalisse'

Intervenendo al World Economic Forum di Davos, il presidente Trump ha parlato di quanto sia bravo come presidente e ha bollato gli ambientalisti come 'pessimisti'

Trump

Trump

globalist 21 gennaio 2020
Davanti alla platea del World Economic Forum, Donald Trump ha tenuto il suo discorso, indugiando non poco su quanto lui sia un genio e sul successo che hanno avuto le sue politiche a livello commerciale ed economico, glissando sull'aver quasi fatto scoppiare una guerra mondiale e parlando ovviamente delle imminenti elezioni presidenziali in Usa e della procedura di impeachment di cui oggi è cominciato l'iter al Senato. Il tutto poi condito da un affondo alla 'sinistra radicale' e ai 'profeti dell'apocalisse' come Trump chiama gli attivisti per l'ambiente come Greta Thunberg, che stamattina ha tenuto il suo panel. 
"Questo non è tempo di pessimismo" ha detto Trump, "ma dell'ottimismo. L'ambiente per me è molto importante, gli Usa si uniranno all'iniziativa di mille miliardi di alberi". E poi, tra i casi di 'ottimismo' della volontà, Trump ha citato la Firenze del Rinascimento, con la costruzione del Duomo, durata 100 anni.