L'attacco di Hillary Clinton a Bernie Sanders: "Non piace a nessuno e dice solo fesserie"

Come se non bastasse, l'ex candidata democratica alla Presidenza si è anche rifiutata di concedere il suo endorsement a Sanders nel caso il senatore ottenesse la nomination per la Casa Bianca

Hillary Clinton e Bernie Sanders

Hillary Clinton e Bernie Sanders

globalist 21 gennaio 2020
Hillary Clinton ha riservato parole durissime per Bernie Sanders, suo avversario nelle primarie democratiche del 2016, in un documentario in quattro puntate che verrà presentato al Sundance Festival e andrà poi in onda su Hulu: "È al Congresso da anni, non piace a nessuno, nessuno vuole lavorare con lui, non ha realizzato nulla. È un politico di carriera. Dice solo fesserie e mi dispiace che la gente ci sia cascata". 
Come se non bastasse, l'ex candidata democratica alla Presidenza si è anche rifiutata di concedere il suo endorsement a Sanders nel caso il senatore ottenesse la nomination per la Casa Bianca: "Ancora non voglio pensarci. Siamo ancora in piena stagione di primarie", la replica della Clinton alla domanda del giornalista.
I commenti dell'ex segretario di Stato dell'Amministrazione Obama indicano quanto siano ancora profonde le ferite lasciate dalle primarie democratiche di quattro anni fa. A meno di due settimane dalle primarie in Iowa, che aprono la stagione elettorale prima del voto per le presidenziali, e con molti candidati in lizza, diversi osservatori si domandano quanto la fragile unità del Partito democratico possa incidere nella sfida di novembre contro Donald Trump.