Falso allarme: Sarraj non è stato rapito, fake news fatta girare dalle milizie di Haftar

Una smentita dell'ambasciatore libico presso l'Ue Hafed Gaddur ha fugato ogni dubbio: “Il premier libico Sarraj è rientrato con me a Tripoli, sta bene"

Il tweet di M.Lna

Il tweet di M.Lna

globalist 9 gennaio 2020

È arrivata la smentita del rapimento del premier libico Sarraj: da ore la notizia rimbalzava sui social libici e aveva generato molto caos. Era stata inizialmente lanciata dall'agenzia M.Lna, vicina al generale Haftar. Una smentita dell'ambasciatore libico presso l'Ue Hafed Gaddur ha fugato ogni dubbio: “Il premier libico Sarraj è rientrato con me a Tripoli, sta bene, non c’è stato alcun rapimento o arresto come scrivono alcuni. E’ totalmente falso” ha scritto Gaddur. 


La notizia ha fatto in poco tempo il giro dei media italiani, anche se fin dall'inizio si sapeva che poteva essere un falso allarme. La smentita di Gaddur chiarisce che ad al Serraj non è successo nulla al suo arrivo a Tripoli dopo gli incontri avuti oggi a Bruxelles con l’Alto rappresentante per la politica estera europea Josep Borrell, il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, il presidente dell’Europarlamento David Sassoli. 


Prima della smentita ufficiale, Gaddur ha rassicurato gli interlocutori europei sul fatto che non c’era stato alcun rapimento, tutto falso.