Alan Kurdi salva 32 migranti a largo della Libia: tra loro 10 bambini

Dopo la segnalazione di Alarm Phone su una barca in difficoltà la nave della Ong Sea Eye è intervenuta. Ora la nave è andata in direzione Lampedusa

Alan Kurdi salva 32 migranti davanti alla Libia

Alan Kurdi salva 32 migranti davanti alla Libia

globalist 27 dicembre 2019

Un altro soccorso che ha impedito una tragedia: la scorsa notte la nave Alan Kurdi ha tratto in salvo 32 persone. Lo riferisce in un tweet l'ong tedesca Sea Eye che opera l'imbarcazione.
"La Alan Kurdi è stata avvisata di un'imbarcazione in pericolo: 32 persone sono state salvate e ora sono al sicuro, a bordo", ha scritto Sea-eye, precisando che tra i migranti soccorsi ci sono 10 bambini e una donna incinta. Tutti dichiarano di essere libici.
Con condizioni del mare previste in netto peggioramento, la Alan Kurdi, che avrebbe effettuato il salvataggio al largo delle coste libiche, è partita poi alla volta di Lampedusa.
La soddisfazione di Alarm Phone
"La scorsa notte ci ha chiamati una barca in pericolo. A bordo 32 persone, tra cui 10 bambini, in fuga dalla #Libia in guerra dove aumenta la violenza. Abbiamo avvertito le autorità e #AlanKurdi Siamo felici che AlanKurdi sia riuscita a soccorrerle in condizione meteo critiche". Così Alarm Phone su Twitter.