"Boris Johnson non il mio premier": proteste e scontri a Londra

Da Downing Street, fino a Trafalgar Square e attraverso il quartiere dei teatri noto come West End, un corteo ha sfilato bloccando a tratti il traffico, fra la presenza massiccia delle forze dell'ordine.

Proteste contro Boris Johnson

Proteste contro Boris Johnson

globalist 13 dicembre 2019

Ha vinto ma tanti non lo amano: diverse centinaia di persone hanno manifestato nel centro di Londra contro l'esito delle elezioni ieri nel Regno Unito vinte dai conservatori e che hanno confermato Boris Johnson primo ministro.

«Boris Johnson non il mio premier» e «Boris, Boris, Boris: fuori, fuori, fuori», sono fra gli slogan scanditi dai manifestanti, mentre si sono registrati alcuni momenti di tensione con la Polizia, che ha disperso alcuni gruppi di dimostranti.
Da Downing Street, fino a Trafalgar Square e attraverso il quartiere dei teatri noto come West End, un corteo ha sfilato bloccando a tratti il traffico, fra la presenza massiccia delle forze dell'ordine.



Una simile manifestazione ha avuto luogo anche nella città scozzese di Glasgow.