Il fascista Bolsonaro insulta Greta: "Una mocciosa"

Greta è sembrata accettare la definizione di Bolsonaro come un complimento

Jair Bolsonaro

Jair Bolsonaro

globalist 10 dicembre 2019
Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha deriso pubblciamnete Greta Thunberg dopo che la giovane attivista svedese aveva condannato sui social le crescenti violenze contro gli indigeni nell'Amazzonia. Questo signore che con l'amico Trump sta avvelenando il mondo, sta letteralmente facendo morire la foresta polmone del pianeta. Cancellando i diritti degli indigeni, delle donne e degli omosessuali.
"Greta dice che gli indigeni sono morti difendendo l'Amazzonia, è sorprendente quanto spazio la stampa dia a questa mocciosa ('pirralha' in portoghese, ndr)" ha ribattuto in conferenza stampa Bolsonaro , che inizialmente non si era ricordato del nome di Thurnberg, alla quale si era riferito come "quella ragazza".
Greta è sembrata accettare la definizione di Bolsonaro come un complimento, inserendo "pirralha" nella sua biografia di Twitter. Thurnberg non è certo la sola a criticare Bolsonaro sulle crescenti deforestazioni amazzoniche e sugli attacchi alle popolazioni indigene nel corso del primo anno del suo mandato presidenziale.
Il Consiglio Missionario indigeno brasiliano ha reso noto che dall'inizio del 2019 153 territori indigeni sono stati occupati, oltre il doppio rispetto al dato del 2018, accusando "l'aggressiva dialettica" di Bolsonaro di essere in parte responsabile della sitauzione.