Usman Khan, chi era il terrorista armato di coltello sul London Bridge

Già in libertà vigilata per terrorismo, aveva 28 anni. È stato ucciso dalla polizia dopo essere stato braccato dai passanti

Usman Khan

Usman Khan

globalist 30 novembre 2019
Aveva 28 anni, era in libertà vigilata per reati di terrorismo. Il suo nomer era Usman Khan. Questo è quello che sappiamo sull'attentatore che ieri ha accoltellato i passanti sul London Bridge, uccidendnone due e ferendone altri otto, prima di essere braccato dagli stessi presenti. Uno dei passanti, come si vede in uno dei video più nitidi, un uomo in giacca e cravatta, riesce a strappargli il coltellaccio dalle mani, prima che arrivi la polizia, che alla fine ha ucciso l'uomo. 
Khan era stato condannato nel 2012 e rilasciato a dicembre 2018 "su licenza", il che significa che avrebbe dovuto soddisfare determinate condizioni o sarebbe tornato in carcere. Prima dell'attacco, aveva partecipato a un evento a Londra ospitato da Learning Together, un'organizzazione con sede a Cambridge che lavora nell'istruzione dei carcerati. Pare che l'attacco sia iniziato proprio nella Fishmongers' Hall dove si svolgeva la conferenza: qui l'uomo avrebbe minacciato di far saltare in aria l'edificio.