Heather Parisi contro Grillo e Di Maio su Hong Kong: "Vigliacchi e pusillanimi"

La showgirl contro l'improbabile finistro degli Esteri che non ha preso posizione dicendo di non voler interferire. In questo spalleggiato dal comico.

Heather Parisi

Heather Parisi

globalist 27 novembre 2019

Un governo senza ministro degli Esteri. Il Conte bis sta esplorando questa inedita esperienza, visto che per i capricci da canto del cigno Giggino Di Maio ha preteso la Farnesina forte di una incompetenza a 360 gradi e dal fatto che l’unica politica estera che conosce è quella da bar.

Ma non è che non se ne accorgano: ''Caro @beppe_grillo far fare il pesce in barile a @luigidimaio su #HongKong e su @joshuawongcf non è solo da vigliacchi, è pure da pusillanimi''. Lo ha scritto in un tweet Heather Parisi in merito alle dichiarazioni del ministro degli esteri Luigi Di Maio che sulla difficile situazione politica di Hong Kong ha detto di non voler interferire.


La showgirl italo-americana ha da tempo la residenza proprio ad Hong Kong
La delusione dei capi delle proteste di Hong Kong
Tra l’altro uno dei leader della protesta aveva detto: “Sono abbastanza deluso nel leggere le osservazioni indifferenti del ministro degli Esteri Luigi Di Maio sulla terribile situazione dei diritti umani a Hong Kong. A Shanghai, ha detto: 'Non vogliamo interferire nelle questioni altrui', riflettendo la tipica mentalità di chi pensa solo agli affari suoi. Per non parlare del fatto che alcuni gruppi italiani hanno avuto un ruolo nella brutalità della polizia di Hong Kong fornendo i veicoli della polizia stessa".


Lo aveva scritto Joshua Wong, uno dei leader del movimento pro democrazia di Hong Kong, al quale Pechino ha recentemente negato il visto per l'Italia.