Il 'golpe' di Erdogan contro il partito filo-curdo: arrestati 30 sindaci

L'Hdp, il partito filo-curdo, parla apertamente di golpe: al posto dei sindaci eletti sono subentrati commissari del governo

Erdogan

Erdogan

globalist 16 novembre 2019
Il partito filocurdo Hdp in Turchia non esita a definite un 'golpe' quello del governo di Erdogan, che ha fatto arrestare con l'accusa di terrorismo 30 sindaci dell'Hdp nel sudest della Turchia. 
Stamani l'agenzia ufficiale turca Anadolu ha dato notizia della sospensione dall'incarico di quattro sindaci - quelli di Suruc, Mazidagi, Savur e Derik - sospettati di "sostenere il terrorismo". Il governo di Ankara accusa l'Hdp di legami con il Pkk, considerato organizzazione terroristica.
All'agenzia Dpa un portavoce dell'Hdp ha confermato che al posto di 24 sindaci del partito sono subentrati commissari del governo, mentre sei sono stati sostituiti da esponenti dell'Akp del presidente Recep Tayyip Erdogan. Inoltre, secondo il portavoce, 14 dei 30 sindaci rimossi dall'incarico sono in carcere.