Il generale Usa Allen: "In Siria è in corso una pulizia etnica, Trump ha le mani sporche di sangue"

"Questo è quello che succede quando il presidente Trump segue il suo istinto e si allinea con gli autocrati"

John Allen

John Allen

globalist 14 ottobre 2019
"Il presidente Donald Trump ha le mani sporche di sangue per aver abbandonato i nostri alleati curdi": è durissimo il giudizio dell'ex comandante della coalizione internazionale anti-Isis, il generale americano John Allen, che ricoprì l'incarico durante l'amministrazione Obama dopo esser stato capo delle forze Usa in Afghanistan. "Le conseguenze dell'attuale crisi erano del tutto prevedibili e nonostante questo gli Usa hanno dato la luce verde", denuncia Allen che parla di "pulizia etnica in corso" voluta dal leader turco Recep Tayip Erdogan. "Questo è quello che succede quando il presidente Trump segue il suo istinto e si allinea con gli autocrati".