Top

Allarme del ministro dell'Interno tedesco: "Rischiamo un'ondata migratoria superiore al 2015"

Horst Seehofer denuncia il picco di arrivi sulle coste greche: "Dobbiamo aiutare di più i nostri partner europei a controllare le frontiere esterne dell'Ue"

Migranti in un campo tra Grecia e Macedonia
Migranti in un campo tra Grecia e Macedonia

globalist

6 Ottobre 2019 - 15.35


Preroll

Il problema esiste ma va affrontato tutti insieme. Altrimenti saranno guai: il ministro tedesco dell’Interno Horst Seehofer lancia un nuovo allarme migranti, avvertendo che il recente picco di arrivi sulle isole greche fa temere una nuova ondata migratoria, forse addirittura superiore a quella del 2015.
Intervistato dal quotidiano popolare Bild alla vigilia di una sua missione in Grecia e Turchia, Seehofer sottolinea la necessità di prevenire la crisi aiutando i paesi in prima linea.
“Dobbiamo aiutare di più i nostri partner europei a controllare le frontiere esterne dell’Ue. Li abbiamo lasciati da soli troppo a lungo – afferma il ministro tedesco – se non lo faremo, assisteremo ad una nuova ondata di rifugiati come nel 2015, forse anche maggiore di quattro anni fa”. Lavoreremo con la nuova presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen “in modo da fare il possibile perché tutto ciò non si ripeta”, ha promesso Seehofer.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile