Israele nega l'ingresso alle deputate democratiche Rashida Tlaib e Ilhan Omar

Le due sono sostenitrici del movimento Bds (Boycott, Divestment, Sanctions). Il governo di Tel Aviv: "Non consentiremo l'ingresso a chi nega il nostro diritto di esistere nel mondo"

Rashida Tlaib e Ilhan Omar.

Rashida Tlaib e Ilhan Omar.

globalist 15 agosto 2019

Uno strappo e uno sgarbo, che però è da tempo un a sorta di consuetudine di Israele: le autorità di Tel Aviv hanno negato il visto di ingresso alle due deputate democratiche statunitensi Rashida Tlaib e Ilhan Omar. Lo ha riferito il vice ministro degli Esteri Tzipi Hotovely ai media israeliani.
"Non consentiremo l'ingresso a chi nega il nostro diritto di esistere nel mondo", ha detto la vice ministro Hotovely.


Le due deputate Usa sono sostenitrici del movimento anti Israele Bds (Boycott, Divestment, Sanctions), che promuove il boicottaggio internazionale dello stato ebraico. Il loro arrivo in Israele era previsto entro la fine della settimana.
Nella vicenda, poco prima dell'annuncio della Hotovely, era intervenuto su Twitter anche il presidente Usa Donald Trump, che aveva chiesto a Israele di non consentire l'ingresso alle due deputate democratiche, con le quali si era recentemente scontrato.