Il Messico protesta con Trump: "Rifiutare il concetto di supremazia bianca"

Dopo la strage di El Paso i messicani mandano una nota nell'ambasciata Usa preoccupati dal crescente razzismo: "Queste idee portano solo a spaccature pericolose e alla violenza"

Migranti latinos

Migranti latinos

globalist 8 agosto 2019
Basta razzismo, basta spargere odio. Ormai la crisi è diplomatica.
Nella sua nota diplomatica inviata all'ambasciata americana, il Messico chiede una migliore condivisione di informazioni su "individui" o "potenziali organizzazioni suprematiste bianche" che potrebbero mettere in pericolo i cittadini messicani. "I discorsi dell'odio non hanno posto nelle nostre società. Il concetto di "supremazia bianca" (...) va contro una convivenza pacifica (...). Queste idee portano solo a spaccature pericolose e alla violenza", si legge nel documento, citato dalla France Presse.
La diplomazia messicana ha quindi auspicato che la condanna di Donald Trump per il massacro di El Paso si traduca in atti concreti.
Nella sua nota diplomatica inviata all'ambasciata americana, il Messico chiede una migliore condivisione di informazioni su "individui" o "potenziali organizzazioni suprematiste bianche" che potrebbero mettere in pericolo i cittadini messicani. "I discorsi dell'odio non hanno posto nelle nostre società. Il concetto di "supremazia bianca" (...) va contro una convivenza pacifica (...). Queste idee portano solo a spaccature pericolose e alla violenza", si legge nel documento, citato dalla France Presse.
La diplomazia messicana ha quindi auspicato che la condanna di Donald Trump per il massacro di El Paso si traduca in atti concreti.