Marcia anti-Brexit a Londra: "No a Boris Johnson, sì all'Europa"

Per le strade della capitale britannica proteste verso l'ex ministro degli Esteri favorito nella corsa alla successione alla premier Theresa May.

Marcia anti Brexit a Londra

Marcia anti Brexit a Londra

globalist 20 luglio 2019

Sì all’Europa, no alla Brexit. E ancora una volta i sostenitori del Remai stanno sfilando per impedire quello che sarebbe un disastro per tuitti i cittadini europei a vantaggio di Trump e Putin e tutti quelli che vogliono un’Europa divisa perché non conti nulla.
"No a Boris, sì all'Europa".


Con questo slogan, attivisti pro Europa hanno marciato oggi a Londra facendo volare in cielo un pupazzo gonfiabile con le fattezze di Boris Johnson, l'ex ministro degli Esteri favorito nella corsa alla successione alla premier Theresa May.


Martedì il partito conservatore annuncerà il nuovo leader eletto dagli iscritti, che diventerà primo ministro.
Il pupazzo, che ricorda quello del presidente americano nelle manifestazioni anti Trump, mostra un Boris Johnson con i capelli biondi dritti, che reca sul petto il disegno di un autobus con la scritta 350 milioni di sterline. Il riferimento è ai famosi soldi che secondo Johnson si sarebbero utilizzare per il servizio sanitario nazionale una volta usciti dall'Ue. La promessa era stata al centro della campagna elettorale a favore della Brexit, ma Johnson fece poi marcia indietro dopo la vittoria al referendum del giugno 2026.
Johnson promette che se diventerà primo ministro realizzerà la Brexit entro la scadenza del 31 ottobre, anche senza accordo con l'Ue.