La Sea watch stremata chiede aiuto alla Corte di Strasburgo

La Corte di Strasburgo ha reso noto di aver ricevuto una richiesta di "misure provvisorie" da parte della Sea Watch 3 per chiedere all'Italia di consentire lo sbarco dei migranti.

Sea Watch

Sea Watch

globalist 24 giugno 2019
Sono da giorni a largo di Lampedusa, ignorati dall'Italia e, va detto, dall'intera Unione europea. Eppure tutti sanno e tanti hanno ribadidot che la Libia non può essere considerata un porto sicuro e che è impensabile che naufraghi vengano rimandati da quelle parti.
La Corte di Strasburgo ha reso noto di aver ricevuto una richiesta di "misure provvisorie" da parte della Sea Watch 3 per chiedere all'Italia di consentire lo sbarco dei migranti. La Corte ha rivolto una serie di domande sia alla Sea Watch 3 che al governo italiano. Questi ultimi dovranno rispondere entro oggi pomeriggio. La Corte in base ai suoi regolamenti puo' chiedere all'Italia di adottare quelle che vengono definite "misure urgenti" e che "servono ad impedire serie e irrimediabili violazioni dei diritti umani".