Allarme dalla Germania: il terrorismo nero è pronto a colpire

Lo rivela il direttore del gruppo di ricerche su antisemitismo e estremismo di destra Gideon Botsch: "maggiore attenzione dopo l'arresto di un attivista di Ndp per l'assassinio di Lubecke"

Pegida

Pegida

globalist 18 giugno 2019
L'estrema destra tedesca è una minaccia per la pubblica sicurezza: il rischio di attentati terroristici da parte dei gruppi estremisti è infatti cresciuto secondo Gideon Botsch, direttore del gruppo di ricerche su antisemitismo e estremismo di destra del Centro Moses Mendelssohn presso l'Università di Potsdam.
L'allarme è scattato dopo l'arresto di un attivista del Ndp (Partito Nazionaldemocratico) sospettato di aver assassinato Walter Luebcke, un politico cristianodemocratico. Per Botsch esiste una scena di estrema destra frustrata, anche per la minore attenzione prestata a proteste come quelle del movimento islamofobo Pegida.
"È probabile che mano a mano che diminuisce l'attenzione nei riguardi di questi gruppi, aumentino gli atti terroristici", ha avvertito Botsch. "Questi gruppi hanno sostenuto fino al 2018 il rovesciamento del governo. Volevano sostituire il 'regime di Merkel'. Ma questo non ha funzionato. Questa frustrazione potrebbe mobilitare nuovamente alcune cellule o radicalizzarle ulteriormente. Abbiamo osservato una dinamica simile negli anni Novanta".