Il New York Times rivela: "attacchi informatici contro la Russia in aumento"; Trump: "falliti traditori"

Le indiscrezioni sulla Russia pubblicate dal giornale scatenano l'ira di Trump che torna ad attaccare la stampa libera: "sono nemici della gente"

Donald Trump

Donald Trump

globalist 16 giugno 2019
Donald Trump ha accusato il New York Times di un 'atto di tradimento virtuale' per le indiscrezioni pubblicate dal quotidiano sul fatto che ci sia stato un incremento degli attacchi informatici degli Usa nei confronti della Russia. E come sempre, Trump ha mandato al diavolo la diplomazia e il linguaggio che un leader dovrebbe tenere in considerazione: "Questi falliti del New York Times pensano di aver raccontato un fatto sostenendo che gli Stati Uniti hanno aumentato fortemente i loro cyber attacchi nei confronti della Russia. Questo è un atto virtuale di tradimento per quello che era una volta un grande giornale e che ora è un giornale disperato" ha infatti twittato. 
Le indiscrezioni, aggiunge ancora in un altro tweet, "non sono vere. Ma ai nostri corrotti media va bene tutto oggi. Fanno e dicono quello che vogliono, senza preoccuparsi delle conseguenze. Sono veri codardi e senza dubbio, i nemici della gente".