Trump arriva a Londra e attacca subito il sindaco: "Khan è un perdente"

Il presidente se l’è presa via Twitter con il sindaco di Londra Sadiq Khan, reo di aver criticato la decisione del Regno Unito di ‘srotolare il tappeto rosso’ per il capo della Casa Bianca. 

Trump e Melania

Trump e Melania

globalist 3 giugno 2019

Il presidente Usa Donald Trump ha dato il suo ‘buongiorno Londra’. Se l’è presa via Twitter con il sindaco di Londra Sadiq Khan, reo di aver criticato la decisione del Regno Unito di ‘srotolare il tappeto rosso’ per il capo della Casa Bianca. 


″@SadiqKhan, che secondo tutti ha fatto un terribile lavoro come sindaco di Londra, è stato stupidamente ‘cattivo’ con il presidente in visita degli Stati Uniti, di gran lunga il più importante alleato del Regno Unito. È un perdente completo che dovrebbe concentrarsi sul crimine a Londra, non su di me”.


E ancora: “Kahn mi ricorda molto il nostro molto ottuso e incompetente sindaco di New York, de Blasio, che ha fatto anche lui un lavoro terribile - solo che è alto la metà. In ogni caso, non vedo l’ora di essere un grande amico del Regno Unito e aspetto con impazienza la mia visita. Atterraggio ora!”.


Il presidente americano è atteso oggi a Buckingham Palace per un pranzo con la regina Elisabetta e un banchetto di gala in serata. Trump e la first lady Melania visiteranno Wstminster Abbey e deporranno una corona al monumento dedicato al milite ignoro. Domani sarà invece la giornata degli incontri politici, con il faccia a faccia con la premier uscente Theresa May.


La visita del presidente Usa, programmata da mesi in occasione del 75esimo anniversario del D-Day, è stata preceduta da numerose polemiche e sarà accompagnata da manifestazioni di protesta contro Trump. Il leader laburista Jeremy Corbyn ha da tempo annunciato che non parteciperà al banchetto in programma a Buckingham Palace.


Mentre l’impasse sulla Brexit ha portato alla crisi della leadership di Theresa May, Trump negli ultimi giorni è intervenuto ripetutamente sulle vicende politiche britanniche. Il presidente ha dapprima indicato Boris Johnson quale suo candidato preferito alla successione della May per la guida dei Tories e del governo. Ieri, Trump ha consigliato al governo britannico di assumere un atteggiamento più duro nel negoziato con la Ue e suggerito di inserire il leader del Brexit Party Nigel Farage nel team di negoziatori.