Marielle Franco, assassinio di Stato: depistaggi sulle indagini

Lo ha stabilito la polizia: l'assassinio dell'attivista per i diritti umani è avvenuto il 14 marzo 2018

Marielle Franco

Marielle Franco

globalist 24 maggio 2019
C'è stata ostruzione alle indagini sull'attentato che ha provocato la morte dell'attivista brasiliana per i diritti umani Marielle Franco: è quanto stabilito dalla polizia che indaga sulla sua morte e sul quella del suo autista, Anderson Gomes, avvenuta il 14 marzo del 2018. 
In base al rapporto presentato al pubblico ministero di Rio de Janeiro, l'agente di polizia militare Rodrigo Jorge Ferreira, detto Ferreirinha, e il suo avvocato, Camila Moreira Lima Nogueira, fanno parte di un'organizzazione criminale il cui scopo era di ostacolare le indagini della polizia civile sul caso.
L'informazione è stata pubblicata per la prima volta dal quotidiano 'O Globo' ed è stata confermata dal portale di notizie Uol attraverso fonti collegate al processo.
Gli inquirenti hanno a suo tempo appurato che la Franco venne uccisa su ordine delle milizie paramilitari.