Top

Dopo lo scandalo Strache l'Austria verso elezioni anticipate

Il cancelliere Sebastian Kurz: "non ci sono alternative, la collaborazione con la Fpö è diventata impossibile"

Sebastian Kurz e Heinz Christian Strache
Sebastian Kurz e Heinz Christian Strache

globalist

19 Maggio 2019 - 09.04


Preroll

In relazione allo scandalo che ha riguardato Heinz-Christian Strache, ex vice-cancelliere austriaco, il cancelliere Sebastian Kurz ha annunciato di aver chiesto al presidente della Repubblica di convocare il prima possibile elezioni anticipate. La situazione austriaca è in qualche modo simile a quella italiana, con due principali partiti al governo, la Övp (Partito popolare austriaco) di Kurz e la Fpö (Partito della Libertà) di Strache. 
“Non ci sono alternative – ha dichiarato Kurz -, con la Fpö una collaborazione è impossibile, i socialdemocratici non condividono le nostre posizioni e gli altri partiti sono troppo piccoli”.
“Quando è troppo è troppo”, ha detto il cancelliere e leader del partito popolare austriaco: “la Fpö danneggia il nostro paese. È in contrasto con il principio del servizio per il paese”.
“Voglio lavorare per l’Austria senza scandali”, ha aggiunto Kurz. “In questi due anni – ha proseguito – ho dovuto mandare giù molto, anche se non ho sempre preso pubblicamente parola, per portare avanti le riforme”.
Egli ha citato gli sconfinamenti di alcuni esponenti del suo partner di coalizione Fpö verso l’estrema destra e gli ambienti xenofobi. Secondo il leader dei popolari, cambiare il partner di coalizione “non sarebbe nell’interesse del paese”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage