Tragedia dei migranti nel Mar Egeo: affogano 4 donne e cinque bambini

Un barcone si è rovesciato a largo della località costiera turca di Ayvalik. Cinque si sono salvati e altri tre sono dispersi

Naufragio nel Mar Egeo a largo di Ayvalik

Naufragio nel Mar Egeo a largo di Ayvalik

globalist 3 maggio 2019
Un’altra assurda tragedia in un non do pieno di disperazione e ingiustizie: almeno 9 migranti, di cui 4 donne e 5 bambini, hanno perso la vita nel mar Egeo dopo il naufragio di un barcone diretto alle isole greche. Altre 5 persone a bordo del natante, tra cui una donna e un bambino, sono state soccorse al largo della località costiera turca di Ayvalik, mentre tre risultano ancora disperse.
Lo riporta Anadolu.
La guardia costiera turca è intervenuta con quattro mezzi navali e un elicottero a ovest dell'isolotto disabitato di Ciplak, nella provincia turca di Balikesir, recuperando i 9 corpi e portando in salvo altre 5 delle 17 persone stimate a bordo.
Le ricerche dei 3 dispersi proseguono. Secondo le autorità, uno di loro potrebbe essere lo scafista.