Top

L'Olanda dichiara guerra alle ong: norme ancora più restrittive contro le navi come la Sea watch

Entra in vigore da oggi un provvedimento del ministero per le Infrastrutture che prevede requisiti tecnici più rigorosi per le navi, che ha "gravi conseguenze per la Sea-Watch".

Sea watch 3
Sea watch 3

globalist

2 Aprile 2019 - 08.45


Preroll

Dopo lo scontro con l’Italia che voleva che l’Olanda si prendesse gli immigrati salvati dalla Sea watch, nei Paesi Bassi entra in vigore da oggi un provvedimento del ministero per le Infrastrutture e la Gestione delle Acque che prevede requisiti tecnici più rigorosi per le navi che ha “gravi conseguenze per Sea-Watch e per le altre Ong che operano navi battenti bandiera” Paesi Bassi.
Lo afferma, in una nota, la Ong tedesca la cui nave “dopo aver completato la manutenzione e aver superato con successo, lo scorso 15 marzo, l’ennesima ispezione, era pronta per tornare in area Sar”.
“Questo intervento, attuato frettolosamente e senza lasciare un periodo di transizione a Sea-Watch – si legge nella nota – mostra la volontà del governo di impedire alla societa’ civile di svolgere le loro operazioni di soccorso. Rivelata dalla Freedom of information act, la comunicazione interna tra i ministeri olandesi mostra come i timori per la sicurezza non siano mai stati la ragione di questa modifica, che pare piuttosto in linea con la strategia degli Stati membri Eu di ostacolare la ricerca e il salvataggio civile in mare”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage