Attentato in Siria: sette morti, l'Isis rivendica la strage

Il bilancio è di sette morti causato da un'esplosione a Manbij, tra Aleppo e l'Eufrate. L'Isis su un social network ha rivendicato l'attentato avvenuto poche ore fa in Siria, ma non è ancora possibile fare un accertamento

Attentato in Siria: sette morti, l'Isis rivendica il gesto

Attentato in Siria: sette morti, l'Isis rivendica il gesto

globalist 26 marzo 2019
È di sette miliziani uccisi il bilancio provvisorio di un attentato compiuto nelle ultime ore nel nord della Siria e rivendicato dall'Isis. Lo riferiscono fonti sul terreno, secondo cui un'esplosione ha colpito a Manbij, città contesa tra curdi e arabi tra Aleppo e l'Eufrate, una pattuglia di miliziani curdo-siriani. Attraverso account dei social network, l'Isis ha rivendicato l'attacco ma non è possibile verificare l'autenticità della rivendicazione.