Traini, il doge di Venezia, Bissonnette: chi sono gli 'idoli' degli attentatori di Christchurch

Sulle sue armi Tarrant aveva i nomi dei suoi idoli, ossia autori di stragi di oggi e di ieri. Tra questi figurano l'italiano Luca Traini che l'anno scorso ha ferito sei migranti sparando dalla sua auto

L'attentato a Christchurch

L'attentato a Christchurch

globalist 15 marzo 2019
Una foto con le armi dell'attentatore Tarrant accompagnate da alcune scritte: sono i nomi degli "idoli" di Brenton Tarrant, l'artefice della strage avvenuta questa notte in Nuova Zelanda contro due moschee. Al momento si contano 40 vittime. 

Le scritte sono riferimenti a eventi storici e protagonisti di attentati contro immigrati e musulmani.
Ecco alcuni nomi. 


Luca Traini

Autore dell'attentato di Macerata del 3 febbraio 2018 in cui ferì sei immigrati dopo avere sparato colpi dalla sua auto. Traini è stato condannato a 12 anni di carcere per strage con l'aggravante dell'odio razziale. 

Sebastiano Venier

Fu il doge della Repubblica di Venezia che sconfisse i turchi durante la battaglia di Lepanto del 1571. Lepanto - anche se gli storici danno una lettura diversa - è considerata la battaglia che consentì ai cristiani di fermare l'avanzata Ottomana sull'europa.

Rotherham

Nel 2014 scoppiò lo scandalo di 1.400 bambini abusati, tra il 1997 e il 2013 nella cittadina di Rotherham, nell'Inghilterra del Nord. Tra gli arrestati in gran parte provenivano dalla comunità pachistana del luogo.

Alexandre Bissonnette

Si tratta dell'attentatore responsabile dell'attacco in Canada a una moschea a Quebec City il 30 gennaio 2017 che causò la morte di sei persone. Bissonnette, studente franco-canadese, è stato condannato a 40 anni di carcere.

Shipka Pass

E' una scontro avvenuto in Bulgaria tra l'impero russo e quello ottomano nel 1877.

Novak Vujosevic

E' il protagonista della battaglia di Fundina che avvenne nel 1876 a Kuci, in Montenegro, combattuta tra l'esercito cristiano montenegrino e quello ottomano.

Vienna 1683

La battaglia di Vienna avvenuta l'11 e il 12 settembre del 1683 concluse l'assedio dell'esercito turco alla capitale austriaca durato due mesi. Nello scontro la coalizione delle forze cristiane (polacchi, austriaci, bavaresi e sassoni) sconfisse l'impero ottomano.