L'inferno è ancora a Fukushima: otto anni dopo un minuto di silenzio per ricordare la catastrofe

Alle 14:46 il Giappone si è fermato per ricordare la catastrofe che l'ha colpito otto anni fa. Il terremoto prima e l'onda anomala dopo avevano causato l'incidente alla centrale nucleare, ad oggi ancora radioattiva.

Fukushima: otto anni dopo un minuto di silenzio per ricordare la catastrofe

Fukushima: otto anni dopo un minuto di silenzio per ricordare la catastrofe

globalist 11 marzo 2019
Il Giappone si ferma a commemorare l'ottavo anniversario dalla catastrofe di Fukushima, quello che è conosciuto come il triplice disastro: il sisma di magnitudo 9 che ha generato il successivo tsunami, e l'incidente alla centrale nucleare con il propagarsi delle radiazioni.

Alle 14:46 in punto, un minuto di silenzio è stato osservato al Teatro nazionale di Tokyo, l'esatto orario in cui il terremoto si è verificato l'11 marzo 2011, così come lungo i litorali della costa del Tohoku, nel Giappone nord orientale, devastate dall'onda anomala.