Puigdemont capolista del suo partito alle europee: "più voce alla Catalogna"

L'ex leader del governo catalano è in auto-esilio in Belgio mentre altri indipendentisti sono in prigione in Spagna. Sarà candidato anche il suo vice Oriol Junqueras

Carles Puigdemont

Carles Puigdemont

globalist 10 marzo 2019
Ora è latitante e presto vuole tornare ad essere un cittadino libero con l'immunità parlamentare.
Carles Puigdemont sarà capolista del Partito Democratico Europeo Catalano alle Europee del 26 maggio. Lo ha annunciato il direttivo del PDeCat.
PDeCat sottolinea che l'obiettivo è avere una «voce libera» per portare a Bruxelles la battaglia politica per l'indipendenza della Catalogna. Lo riferisce La Vanguardia.
L'ex leader del governo catalano, in auto-esilio in Belgio dopo lo scontro con Madrid sul referendum secessionista, ha spiegato su Twitter che «è arrivato il momento di fare un altro passo per internazionalizzare il diritto all'autodeterminazione della Catalogna partendo dal cuore dell'Europa, per tutto il mondo».
Nello stesso tempo il suo vice Oriol Junqueras, da molti mesi in prigione e sotto processo per ribellione, esponente di Erc, la formazione indipendentista più di sinistra, sarà il candidato simbolo di Alleanza Libera europea.