Top

Il piano di riserva di Orban: "se espulsi da Ppe, alleanza con il partito polacco Diritto e Giustizia"

Il premier ungherese sta considerando un'alleanza con Jaroslaw Kaczynski, come lui ultranazionalista e conservatore

Jaroslaw Kaczynski e Viktor Orban
Jaroslaw Kaczynski e Viktor Orban

globalist

8 Marzo 2019 - 18.28


Preroll

Nel caso di esclusione dal Ppe (Partito Popolare Europeo), Viktor Orban sembra già avere un piano di riserva: il premier ungherese sarebbe infatti orientato a discutere un’alleanza con il partito polacco attualmente al governo Diritto e Giustizia (Pis) di Jaroslaw Kaczynski.
Lo scrive il sito Politico.eu riferendo l’intervista concessa dal premier magiaro a Kossuth radio, una emittente ungherese.
“I politici filo-migranti ci hanno attaccato nel Ppe – ha sottolineato Orban -, questi politici vogliono trasformare il Partito popolare europeo in un’organizzazione internazionale filo-migranti”.
Secondo il leader di Budapest, “se dovesse accadere che avremo bisogno di iniziare qualcosa di nuovo, e ciò è possibile che accada alla fine del dibattito che potrebbe decidere sulla nostra uscita dal Ppe, allora il primo posto dove poter negoziare sarà la Polonia”. Orban tuttavia precisa che preferirebbe restare nel Ppe per “riformarlo” e “trasformarlo” per “permettere che al suo interno ci siano forze anti-migranti come noi”.
Il 20 marzo il Ppe discuterà la mozione presentata da alcuni partiti del gruppo che chiede l’espulsione di Fidesz”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile