Top

Il monito del socialista Sanchez: "La xenofobia si sta diffondendo in tutta Europa"

Il premier (dimissionario) spagnolo a Argeles-sur-Mer, nei Pirenei francesi, in ricordo del mezzo milione di spagnoli che 80 anni fa vi trovarono rifugio dopo la guerra civile

Sanchez
Sanchez

globalist

24 Febbraio 2019 - 18.22


Preroll

Anche nella Spagna nella quale i catalani hanno fatto cadere il governo socialista votato insieme con coloro che li avevano incatenati (Partito Popular e Ciudadanos) la destra e l’estrema destra soffiano sul paese.
Ci sono molti nostalgici del franchismo e si sta affacciando Vox, un partito di estrema destra che ha fatto del razzismo la sua stella polare.
E c’è chi vede i rischi non solo per la penisola iberica, ma per tutto il Continente e nonsolo.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il premier spagnolo Pedro Sanchez ha lanciatoi un monito contro i “venti di xenofobia” che stanno soffiando in Europa.

Middle placement Mobile

“La xenofobia si sta diffondendo ovunque in Europa”, ha detto il leader spagnolo nel discorso tenuto sulla spiaggia di Argeles-sur-Mer, nei Pirenei francesi, in ricordo del mezzo milione di spagnoli che 80 anni fa vi trovarono rifugio dopo la guerra civile.
“Non c’è posto per l’indifferenza. Non possiamo distogliere lo sguardo. Non possiamo pensare che l’antisemitismo, l’omofobia, la xenofobia e il nazionalismo siano venti insignificanti che si sgonfieranno da soli”, ha aggiunto.

Dynamic 1

Il premier spagnolo Pedro Sanchez ha lanciato oggi un monito contro i “venti di xenofobia” che stanno soffiando in Europa.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile