Razzismo in Italia: tra pochi giorni arriva la missione dell'Onu

Michelle Bachelet, nuovo Alto commissario per i diritti umani, vuole verificare l'aumento di atti di discriminazione nei confronti degli stranieri

Unhcr, l'alto commissariato Onu per i diritti umani

Unhcr, l'alto commissariato Onu per i diritti umani

globalist 24 gennaio 2019
Le Nazioni Unite voglio verificare il tasso di razzismo che c’è in Italia, anche se i reazionari del Cambiamento hanno reagito sprezzanti.
Ma così è: “Ci concentreremo sulla discriminazione razziale".
La missione italiana dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani "è in programma nell'ultima settimana di gennaio". Lo conferma l'Unhcr, spiegando che "la missione è a livello tecnico" e "viene pianificata in stretta collaborazione con il governo e con le parti interessate sul campo".
La visita dei funzionari era stata annunciata a settembre da Michelle Bachelet, Alto commissario per i diritti umani. L'Onu, aveva detto aprendo i lavori del Consiglio per i diritti umani, avrebbe inviato personale in Italia "per valutare il rilevante aumento segnalato di atti di violenza e razzismo nei confronti di migranti, individui di origine africana e rom".