Top

O Globo: Morales ha espulso Battisti per vendere il gas al Brasile

Secondo il quotidiano brasiliano il presidente boliviano ha fatto un piacere al rivale estremista di destra solo per favorire le esportazioni del suo paese

Evo Morales
Evo Morales

globalist

18 Gennaio 2019 - 18.19


Preroll

Realpolitik, solo realpolitik: con l’espulsione di Cesare Battisti dalla Bolivia, il presidente boliviano, Evo Morales, ha cercato di “ammorbidire” il rapporto con il suo omologo brasiliano, Jair Bolsonaro, con il quale «dovrà negoziare il rinnovo del contratto per l’esportazione di gas»: è quanto sostiene oggi il quotidiano brasiliano, O Globo, come molti già avevano suggerito.
Secondo la stampa verdeoro, nonostante appartenga alla corrente dei leader bolivariani, Morales ha agito con estremo “pragmatismo” nell’autorizzare l’estradizione in Italia dell’ex terrorista, domenica scorsa, poche ore dopo il suo arresto a Santa Cruz de la Sierra.
Per O Globo, con il gesto di consegnare all’Italia l’ex primula rossa, Morales ha voluto “ingraziarsi” il collega brasiliano, un capitano dell’esercito in pensione divenuto il principale esponente dell’estrema destra brasiliana, nonostante le “differenze ideologiche” tra i due capi di Stato.
Morales adotta una “strategia contraddittoria” per poter stare allo stesso tempo tra i suoi “partner bolivariani e gli altri leader (della regione), specialmente del Brasile”, sottolinea O Globo, ricordando che nel 2019 scade l’accordo per l’export in Brasile di gas boliviano.
Il contratto energetico è strategico non solo per l’economia di La Paz, ma anche per lo stesso presidente della Bolivia, che proprio quest’anno si candida per un quarto mandato, nonostante le proteste di buona parte dell’opinione pubblica interna.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile