Angela Grignano, chi è la ragazza rimasta ferita nell'esplosione di Parigi

24 anni, di origine siciliana, la ragazza era in Francia da novembre per imparare la lingua. É una cameriera all'hotel Ibis, dove si trovava al momento dell'esplosione

Angela Grignano

Angela Grignano

globalist 12 gennaio 2019

Una ragazza che lavorava all’estero e che è stata coinvolta nel dramma parigino: si chiama Angela Grignano la giovane donna rimasta gravemente ferita nell'esplosione avvenuta questa mattina in una panetteria a Parigi, nei pressi dell'Opera. Receptionist all'Hotel Mercure, è originaria di Xitta (Trapani). Ventiquattro anni, si trovava proprio accanto al luogo dell'esplosione, quando è stata colpita.
Angela, ha studiato all'università La Sapienza di Roma, si è trasferita nella capitale francese da circa due mesi.
Angela, prima degli studi a Roma, ha vissuto a Trapani, dove grande è lo sgomento per le notizie che sono arrivate dalla Francia.
La ragazza ha 22 anni. Il padre ha un impresa di impianti elettrici e la mamma è casalinga.
 Dopo una laurea in Arte e Scienze dello spettacolo e un'esperienza come animatrice turistica, come tanti suoi coetanei, la ragazza era andata e a vivere a Parigi per imparare la lingua e per mantenersi lavorava come cameriera all'hotel Ibis, a pochi passi da dove è avvenuta la deflagrazione pare dovuta ad una fuga di gas.
Il fratello, Giuseppe Grignano, è un sacerdote e attorno a lui si stringono il vescovo Pietro Maria Fragnelli e la tutta comunità diocesana. Monsignor Fragnelli invita "tutte le comunità a pregare, oggi e nei prossimi giorni, perché questa giovane ragazza possa tornare presto alla sua vita e ai suoi sogni, manifestando all'intera famiglia Grignano una prossimità intensa ma discreta".
Nonostante non sia in immediato pericolo, le sue condizioni rimangono gravi: è rimasta ferita ad una mano e a una gamba e dovrà essere operata.


Nel frattempo si accumulano sui social messaggi di solidarietà e vicinanza da parte di familiari e amici.