Top

Nancy Pelosi non esclude l’impeachment: "Trump può essere condannato"

La speaker designata della Camera dei Rappresentati americana, ha annunciato che i democratici attenderanno gli esiti dell'inchiesta del procuratore speciale Robert Mueller sul Russiagate

Nancy Pelosi
Nancy Pelosi

globalist

3 Gennaio 2019 - 16.47


Preroll

La speaker designata della Camera dei Rappresentati americana, Nancy Pelosi, ha annunciato che i democratici attenderanno e valuteranno gli esiti dell’inchiesta del procuratore speciale Robert Mueller sul Russiagate prima di decidere se avviare l’impeachment contro il presidente Donald Trump. L’ipotesi di veder condannato un presidente in carica, fatto mai accaduto prima, potrebbe, non essere irrealizzabile.
Su Trump pendono alcune inchieste ordinarie, da quella sulla sua fondazione alla possibile violazione della legge elettorale per aver comprato il silenzio di una pornostar per non compromettere la sua campagna presidenziale.
Intervistata da Usa Today, Nancy Pelosi, ha affermato che i democratici “non faranno l’impeachment per motivi politici”, così come non faranno in modo che venga evitato per gli stessi motivi. Per la leader dem è necessario aspettare quanto emergerà dal rapporto di Muller, così da capire se ci sono i presupposti per avviare la procedura che potrebbe portare Donald Trump fuori dalla Casa Bianca. Sebbene, evidenzia la speaker democratica, “l’impeachmen è una cosa triste per il Paese, in quanto porta a grandi divisioni”, le forze di opposizione non possono comunque “fuggire dalle loro responsabilità”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il dipartimento di giustizia ha più volte affermato che un presidente in carica non può essere incriminato, ma l’attuale speaker della Camera ha ribadito di non condividere questa posizione, in quanto non esiste una giurisprudenza consolidata: “Credo che il dibattito sia aperto, non c’è niente di definitivo in termini di legge”.

Middle placement Mobile

Inoltre, sottolinea Nancy Pelosi: “Ad ogni modo, appena finito il mandato ci può essere il rinvio a giudizio”.
Avendo ottenuto nuovamente la maggioranza alla Camera, dopo le elezioni di Midterm, i democratici hanno i numeri, per la prima volta dalle presidenziali del 2016, per avviare l’impeachment. Vista la predominanza dei Repubblicani al Senato, però, la procedura lì si arenerebbe. Per effettuare l’impeachment, infatti, è necessaria la maggioranza semplice alla Camera dei Rappresentati e, in seguito, il voto favorevole dei due terzi dei senatori.
Nancy Pelosi è la prima donna a essere stata nominata speaker alla Camera dei Deputati, e una dei pochi funzionari statunitensi ad aver ricoperto quella carica per due mandati consecutivi. In attesa della sua riconferma, la sera di mercoledì 2 gennaio, la leader dem è stata ospite dell’ambasciatore italiano negli Stati Uniti. Alla cena, oltre a Nancy Pelosi, sarebbero stati presenti anche Bill e Hillary Clinton.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage